IL PROGETTO

ANTICHEMANI - Il bovaro

Il bovaro

Il bovaro effettua il trasporto della legna dal luogo dell’esbosco ricorrendo ancora alla forza animale, grazie ai suoi fidati buoi. I grandi tronchi di faggio o di abete vengono trasportati a valle lungo i sentieri del bosco fino ad una piazzola, dove poi verranno caricati sui camion.

I ferramenti usati sono forgiati dagli artigiani del luogo. Il giogo invece viene lavorato a mano dallo stesso bovaro, di solito con legno di leccio, che è duro e resistente anche ai carichi più pesanti.
La figura del bovaro è scomparsa con la meccanizzazione. Le poche famiglie di bovari ancora esistenti sugli Appennini richiamano un passato lontano e dimenticato, ma che ci appartiene.

Foto di Bruno Tripodi